Cima Jof di Miezegnot

Jôf di Miezegnot: una finestra sulle Alpi Giulie

Il Jôf di Miezegnot svetta tra le Alpi Giulie e dalla sua cima si gode di una bellissima vista sul Tarvisiano, sulle Alpi Giulie stesse e sulle Alpi Carniche Orientali. Sui suoi pendi è stata combattuta la sanguinosa Grande Guerra e i suoi resti sono ancora ben visibili.

Il percorso in breve:

  • cartografia: cartina Tabacco n° 19
  • guida Sentieri Natura: I Sentieri della memoria, escursione n° 32
  • segnavia: CAI 609
  • lunghezza totale: 6 km
  • dislivello: 700 m
  • difficoltà: escursionisti esperti (EE)
  • periodo consigliato: estate

Come salire sul Jôf di Miezegnot:

La cima dello Jôf di Miezegnot svetta a 2087 m.s.l.m. alle spalle dell’imponente Jôf di Montasio. La salita ha inizio nel parcheggio di Sella Somdogna (1397 m) imboccando il sentiero CAI 609. Il sentiero inizia sulla sinistra e raggiunge in poche svolte Casera Somdogna. Il percorso prosegue attraversando nel mezzo gli edifici della casera.

Casera Somdogna
Casera Somdogna

Il sentiero, a questo punto, si snoda in un sottobosco di faggi e abeti. Dopo circa 2,5 km e 500 m di dislivello il sentiero si apre e si inizia a scorgere il ricovero Battaglione Alpini Gemona (1890 m) anticipato da una piccolo cimitero militare.

Ricovero battaglione alpini Gemona
Ricovero battaglione alpini Gemona

L’escursione fino al ricovero è adatta a tutti, anche ai nostri amici a quattro zampe. Dal bivacco si gode di una bellissima vista sul versante nord del Jôf di Montasio e del Jôf Fuart. Il ricovero, inoltre, è un’importante testimonianza della Grande Guerra che ha segnato il territorio del Friuli-Venezia Giulia.

Jof di Montasio
Vista sullo Jôf di Montasio dal ricovero

La salita al Jôf di Miezegnot prosegue oltre il bivacco Battaglione Alpini Gemona (vi consigliamo di visitare il bivacco al ritorno e rimanere sul sentiero che al termine delle rovine si divide). Si prosegue mantenendo la destra sui CAI 609. Da questo punto il sentiero si fa complesso, con difficoltà EE (escursionisti esperti). Il sentiero si snoda su un fondo ghiaioso che complica l’orientamento. Il tracciato del sentiero non è definito ma i segnavia CAI sono numerosissimi. Lungo la via sono presenti due tratti di cavo che facilitano la salita nei punti più complessi.

ATTENZIONE: la salita al Jôf di Miezegnot è per escursioni esperti, non intraprendetela se non siete sicuri!

Jof di Miezegnot
Cavi che facilitano la salita al Jôf di Miezegnot

La cima dello Jôf di Miezegnot si riconosce dall’ampia croce al cui centro è stata posta una bellissima stella alpina, chiamata anche “fiore di roccia”. La visuale spazia su tutto il Tarvisiano e le Alpi Giulie ed è magnifica! Dalla cima si possono distinguere dei resti di alcune fortificazioni militari. Non dimenticatevi di firmare il libro di vetta!

Jof di Miezegnot

La discesa avviene per lo stesso sentiero della salita. Il percorso ha una lunghezza totale di 6 km (2,5 km pera raggiungere il ricovero) e un dislivello di 700 m (500m per raggiungere il ricovero). Prestate attenzione durante la discesa perchè presenta sempre delle difficoltà.

La nostra escursione ha avuto una durata totale di 2 ore e 40 minuti, ma quel giorno sembra avessimo fretta!

Come arrivare?

Percorrete la vallata del Canal del Ferro e raggiungete il paese di Dogna. Svoltate a destra, in prossimità delle poste, e proseguite in direzione “Val Dogna“. Proseguite sempre diritti lungo la strada che si addentra nella verdissima Val Dogna per 18 km. Poco prima dell’arrivo troverete sulla vostra sinistra l’Agriturismo Plan dei Spadovai. Al termine della strada raggiungerete Sella Somdogna, in cui è presente un ampio parcheggio e da cui partono diverse escursioni.

Sella Somdogna

Informazioni utili:

Se desiderate scoprire altre escursioni della stessa difficoltà le potete trovare qui.

Jof di Montasio

Salire sul Jôf di Miezegnot ci ha regalato una scarica di adrenalina, il panorama è mozzafiato e firmare un altro libro di vetta ci ha riempito il cuore!

Se questo articolo vi è piaciuto, seguiteci su Instagram per scoprire le nostre prossime avventure e salvate il pin su Pinterest!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.