Vernazza

Cinque Terre: 10 cose da fare assolutamente

Dove mare e montagna si unisco, lì sorgono le Cinque Terre.

Cinque villaggi di pescatori sorti dove solo i gabbiani osano. Case colorate a piccolo sul mare. Vigneti aggrappati alla roccia. La bellezza delle Cinque Terre è qualcosa che lascia a bocca aperta.

Abbiamo deciso di stilare una lista delle cose imperdibili da fare alle Cinque Terre per godere di ogni meraviglia di questa terra unica.

10 cose da fare assolutamente alle Cinque Terre e nei loro dintorni:

1) Fare il bagno a Monterosso al Mare

Monterosso al mare - Cinque Terre

2) Mangiare una focaccia ligure a Vernazza

fermatevi a Vernazza per mangiare una deliziosa focaccia. Il locale più famoso si chiama Batti Batti’ e si trova lungo la via principale. Vi consigliamo di assaggiare la focaccia con il pesto…spaziale!

Vernazza - Cinque Terre

3) Scattare una foto a Manarola al tramonto

Manarola - Cinque Terre

4) Mangiare un cono di pesce fritto a Riomaggiore

a Riomaggiore potrete gustarvi un ottimo cono di pesce fritto ammirando la bellezza delle case colorate dai suoi grandi scogli. Vi consigliamo di acquistare il vostro cono alla friggitoria Il Pescato Cucinato, lungo la via principale del borgo! Questo cono di fritto è delizioso, soprattutto dopo aver percorso uno dei numerosi trekking del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Riomaggiore - Cinque Terre

5) Ammirare la costa frastagliata da Corniglia

Corniglia è l’unica delle Cinque Terre a non avere un contatto diretto con il mare. Costruita in somma a una ripida scogliera dalle sue vie si possono scorgere bellissime viste sulla costa ligure!

Corniglia - Cinque Terre

6) Bere una limonata a Pevo

Pevo è un frazione del comune di Vernazza che si trova lunga il Sentiero Verde Azzurro, nel percorso che collega Vernazza a Corniglia. Fermatevi nell’unico locale che si trova nel piccolo abitato e bevete un’ottima limonata seduti nella terrazza panoramica. Non ve ne pentirete!

Prevo

7) Percorrere il Sentiero Verde Azzurro

il Sentiero Verde Azzurro (SVA) collega tutte le Cinque Terre, da Monterosso a Riomaggiore. Oggi, a causa delle frane degli ultimi anni, il Sentiero non si può percorrere interamente. Sono aperte solo due parti: da Monterosso al Mare a Vernazza e da Vernazza a Corniglia. Visitare le Cinque Terre, dove possibile, a piedi è la scelta migliore per godere della loro straordinaria bellezza.

SVA - Sentiero Verde Azzurro

8) Percorrere il trekking da Riomaggiore a Portovenere e fermarsi a mangiare un panino a Campiglia

Scalinata Monesteroli

9) Mangiare una piatto con i muscoli alla Trattoria Inferno (La Spezia)

i muscoli sono uno dei piatti d’eccellenza della cucina spezzina. I muscoli o mitili vengono allevati nelle acque di La Spezia.

10) Ammirare la Chiesa di San Pietro a Portovenere

la riconoscete? In questa Chiesa è stata girato lo spot pubblicitario della Tim per sponsorizzare l’arrivo della rete 5G. Una vista ancora più bella sulla Chiesa di San Pietro l’avrete dall’Isola Palmaria che sorge di fronte al borgo di Portovenere.

Portovenere

Quale consiglio…

Noi abbiamo visitato le Cinque Terre in due giorni e trascorso in totale quattro giorni nella Liguria orientale. Abbiamo scelto di visitare questi paesaggi da sogno percorrendo numerosi trekking nel Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Se volete scoprire come abbiamo organizzato la nostra vacanza alle Cinque Terre leggete l’articolo: Cinque Terre: cosa vedere in due giorni.

Se anche voi volete fare una vacanza sportiva alla scoperta delle bellezze naturalistiche della Liguria potete leggere l’articolo: Trekking imperdibili alle Cinque Terre.

Volete aggiungere qualcosa a questa lista? Fatecelo sapere nei commenti. Se questo articolo vi è piaciuto, seguiteci su Instagram per scoprire le nostre prossime avventure.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *