Veronica

5 cose divertenti da fare a Lisbona!

Tram n°28

Close

📍 Capolinea: Largo Martim Moniz e Campo Ourique

Orari di servizio: ogni giorno dalle 6:00 alle 23:00 circa

🎫 Biglietto: il SINGOLO biglietto acquistato a BORDO ha un costo di 3.00 €

Info: per il percorso caratteristico il tram n° 28 è molto frequentato dai turisti, soprattutto nei mesi estivi e negli orari di punta. Vi consigliamo di salire ai 2 capolinea e di non spazientirvi se troverete gente in coda davanti a voi, il numero di passeggeri all’interno è limitato!

Importante: essendo un tram molto turistico prestate molta attenzione ai borseggiatori!

Oceanario de Lisboa

Close

📍 Esplanada Dom Carlos I, 1990-005

⌚ Orari di apertura: 

  • estate: 10:00 – 20:00
  • inverno: 10:00 – 19:00

Durante le festività gli orari possono variare!

🎫 Biglietti:

  • intero: 19 €
  • ridotto (4-12 anni e over 65): 13  €
  • bambini (0-3 anni): GRATIS

❗ Importante: il pacchetto famiglia comprende 2 adulti e 2 bambini (fino ai 12 anni) costa 50 €, ogni biglietto aggiuntivo costa 6,70 €

Ulteriori informazioni e dettagli li potete trovare al sito: https://www.oceanario.pt/

Una terra verde e malinconica. LISBONA sorge su un territorio collinare e si estende lungo il fiume Tejo. Stradine strette e ripide portano al centro della città. I vicoli sono circondati da alti palazzi color pastello. I tram gialli corrono a tutta velocità mentre un artista di strada improvvisa una melodia FadoLisbona è l’unica capitale europea ad essere bagnata dall’Oceano Atlantico. L’aria di mare, la storia delle grandi conquiste e le origini antiche si respirano a pieni polmoni. Venite con noi a scoprire questa città dall’aria misteriosa!

Leggi anche: 3 giorni tra i quartieri di Lisbona!

5 COSE DIVERTENTI DA FARE A LISBONA!
1. Ammirare il panorama dal Miraduro de Santa Luzia

Il nome del quartiere dell’Alfama deriva dall’arabo Al-Hamma, che significa “sorgenti calde”. Furono i Mori a dare vita a questo quartiere suggestivo. Camminate tra le sue vie acciottolate e salite e scendete le colorate scalinate. Raggiungete il miradouro de Santa Luzia, il miglior punto panoramico sulla capitale. Alle sue spalle sorge una piccola chiesa tappezzata di azulejos e ampie bouganville in fiore! Vi consigliamo di raggiungere questo punto panoramico al tramonto: ammirate il sole scendere sulle acque del fiume Tejo accompagnato dal suono dolce e malinconico della chitarra, suonata da un artista di strada.

2. Prendere il tram n° 28

Tram elettrici dei primi del Novecento che sfrecciano a piena velocità tra le stradine strette e ripide di Lisbona. Questi storici tram, oltre ad essere un attrazione turistica, sono devi veri e propri mezzi di trasporto pubblico funzionanti. Il tram più conosciuto è il Tram n°28 che in 40 minuti circa vi porterà alla scoperta dei quartieri principali della capitale portoghese. Prende questi antichissimi mezzi di trasporto per spostarvi e per godere delle bellezze della città da un altro punto di vista.  Sarà come viaggiare sulle montagne russe!

3. Visitare l’Ocenário di Lisboa

Il Parque das Nações, inaugurato nel 1998 per l’Expo di Lisbona, ospita l’Oceanario de Lisboa . L’Oceanario presenta un’ampia e circolare vasca centrale, dove è possibile ammirare numerose varietà di animali marini. Seguendo il percorso, distribuito su due piani, potete scoprire i segreti dei nostri bellissimi oceani. Tappa obbligatoria, soprattutto se viaggiate con bambini. Dagli animali che vivono vicino alla superficie terreste ai piccoli microrganismi che abitano i fondali più profondi. Coloratissimi pesci tropicali, squali dai denti aguzzi e mante dalla bocca sempre sorridente: tutto questo vi aspetta in questa meravigliosa struttura galleggiante sul Tejo.

4. Assaggiare i Pastéis de Nata

Un piccolo dolcetto dalla forma sferica. All’esterno uno strato croccante di pasta di sfoglia e all’interno una dolce crema a base di panna e uova. Se siete a Lisbona non potete perdervi i dolcetti più famosi della capitale. La leggenda narra che la loro ricetta sia conosciuta al giorno d’oggi solo da 3 persone che producono la crema in una stanza segreta della più famosa pasticceria: Pastéis de Belém. I Pastéis de Nata sarebbero stati inventati da alcuni monaci per sopravvivere alla chiusura dei monasteri durante l’Ottocento. La ricetta sarebbe stata rivelata a 5 maestri pasticceri e tramandata fino ai giorni d’oggi. Una delizia!

5. Confrontarsi con l’immenso Padrão dos Descobrimentos 

Il mastodontico Padrão dos Descobrimentos, o Monumento alle scoperte, si affaccia sulle acque del fiume Tejo nel quartiere della Belém. Alto 52 metri fu costruito due volte. Nel 1640 venne ideato e costruito con materiali provvisori in occasioni dell'”Esposizione del mondo portoghese”. Invece nel 1960, in occasione del 500 esimo anniversario della morte di Enrico il Navigatore, il monumento acquista la sua forma definitiva. Il Padrão dos Descobrimentos simboleggiare la grandezza del Portogallo durante i secoli delle scoperte geografiche. Il monumento rappresenta una caravella guidata dall’Infante Dom Enrique, seguito da 32 personaggi storici che diedero il loro fondamentale contributo all’Epoca delle Scoperte. Mettetevi a confronto con questa immensa scultura. Non dimenticate di ammirare anche la coloratissima Rosa dei Venti, che si estende sotto i vostri piedi. Una cartina geografica lunga 14 metri annotta, tra i vari simboli esotici, le principali date e rotte dell’espansione portoghese.

Se questo articolo vi è piaciuto, seguiteci su Instagram per scoprire le nostre prossime avventure. 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *